Galleria

Oggi aperto fino alle 20:00

Ipermercato

Oggi aperto fino alle 20:00

Area ristorazione

Oggi aperto fino alle 22:00
Scopri tutti gli orari >>
<< Torna all'elenco

BRACIAMI ANCORA

food

L’aria di settembre ti fa già sognare una bella grigliata? Ecco i trucchetti per una carne alla brace al bacio!

L’atmosfera frizzante di fine estate invoglia le reunion con  amici di vecchia data, specialmente se davanti  a una bella grigliata mista! 

La cucina alla brace è un’alternativa veramente gustosa e leggera, perfetta per chi vuole tenersi in forma senza rinunciare alla squisitezza dei piatti: infatti, la cottura al barbecue non prevede né condimenti né salse, rendendo gli alimenti appetitosi e ricchi di quei nutrienti che, con altre tecniche, verrebbero degradati dal calore troppo prolungato. Inoltre, la brace debella batteri e parassiti che sono tipici della carne cruda, motivo per il quale si dovrebbe prediligere una cottura non troppo al sangue.

Ma quali sono i trucchi per un barbecue con i fiocchi?

Per chi è alle prime armi andrà più che bene un semplice barbecue elettrico; invece, non abbiamo alcun dubbio sui veterani dell’arte della grigliata che abbracceranno, sicuramente, il purismo del barbecue a carbonella. Che vada a corrente o a legna, l’importante è pulire per bene la griglia, strofinandola con una spazzola dalle setole di metallo, acqua molto calda e detergente specifico.

Dopodichè, armatevi di presine, ventaglio e lunghe pinze di metallo: sono categoricamente aboliti i forchettoni, in quanto non solo bucano la carne ma ne causano anche l’indurimento.

Controllare la temperatura della griglia è di fondamentale importanza, infatti si deve evitare di scaldarla troppo. Per capire se la brace è calda a sufficienza, basta usare l’antichissimo trucco della fettina di limone: quando l’agrume inizierà a sfrigolare, vorrà dire che è stata  raggiunta la temperatura ottimale.

Passiamo alla parte più divertente, ovvero il condimento! Sale ed olio vanno sempre aggiunti a fine cottura, dopo l’impiattamento della carne, per evitare che cadano sulla brace producendo sostanze cancerogene. L’unica eccezione? La marinatura, perfetta per inumidire l’alimento prima di grigliarlo.

Infine, abbiate la pazienza di non tagliare subito la carne, ma di lasciarla riposare un po’ in modo che i suoi succhi si distribuiscano uniformemente, garantendo un piatto morbido e succulento!

Gli altri trends